Entries tagged with 'cine forum'

CINE FORUM (RASSEGNA CULTURALVISIVA) AL CAPOLINEA: 3/02, 17/02, 17/03

  • gennaio 26, 2013 21:19

CINE FORUM CAPOLINEA (Tè, biscotti, cultura) Dalle 16.30… film della domenica pomeriggio…

– L’ONDA  20/01 (2008, Gansel) Durante la settimana a tema, un insegnante di una scuola superiore tedesca, Reiner Wenger, si trova a dover affrontare il tema dell’autocrazia, benché egli avesse preferito quello dell’anarchia, più vicino ai suoi ideali. Gli studenti, inizialmente annoiati dall’argomento, non credono possibile che una nuova dittatura possa essere instaurata nella moderna Germania, poiché la gente ha imparato dagli errori del passato. L’insegnante decide allora di organizzare un esperimento, in modo tale da dimostrare agli allievi come le masse possano essere facilmente manipolate…

DOM 03/02 – IL PIANETA VERDE (1996 Serreau) La storia comincia, appunto, sul “Pianeta verde”: un pianeta lontano e sconosciuto ai terrestri, dove le persone che lo abitano vivono la loro esistenza in armonia con sé stessi e con la natura. Anche gli abitanti di questo pianeta sono passati per l’era industriale (nel film è definita preistoria), ma dopo averne saggiato la decadenza, hanno preferito abbattere gerarchie, industrie e tutto ciò che rappresentava l’epoca dello sfruttamento. Come ogni anno, sul pianeta viene convocata un’assemblea plenaria; ordine del giorno: inviare qualcuno sulla Terra per controllare a che punto sia arrivato il processo evolutivo. I racconti dei più anziani (sul pianeta si vive ben oltre i 250 anni) parlano dell’era napoleonica, caratterizzata da guerre e da manie espansionistiche e nessuno sembra volersi offrire volontario per la spedizione sul pianeta azzurro….

DOM 17/02 INDAGINE SU UN CITTADINO AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO (1970 Petri) Roma. Il giorno stesso della sua promozione al comando dell’ufficio politico della questura, il capo della sezione Omicidi, uomo all’antica e reazionario, assassina la propria bellissima amante nel suo appartamento, in via del Tempio nº 1. Il film è realizzato con la tecnica dei flashback nei quali viene rivelato che Augusta Terzi invitava il commissario ad abusare del proprio potere o a narrarle particolari scabrosi cui aveva assistito nelle vesti di poliziotto o, ancora, lo provocava parlandogli di una sua relazione con un giovane “rivoluzionario” che altri non è, poi, che lo studente Pace. Consapevole e contemporaneamente incapace di sostenere il potere che egli stesso incarna, il poliziotto dissemina la scena del delitto di prove e, durante le indagini, alternativamente ricatta, imbecca e depista i colleghi che si occupano del caso. Se in un primo momento ciò che guida il protagonista pare essere l’arroganza di chi confida nella propria insospettabilità, la veridicità di questa convinzione viene via via smentita dai fatti….

DOM 17/03 – E MORI’ CON UN FELAFEL IN MANO (2011 Lowestein) Una storia grunge di coabitazioni infernali raccontata da un giovane autore australiano che l’ha vissuta in prima persona. John Birmingham ha veramente coabitato con 89 persone diverse, annotandone tick, abitudini e follie varie, da quegli appunti è nato questo libro. Ne è venuto fuori un romanzo tragicomico dal tono vagamente esistenzialista, a metà tra le Metamorfosi kafkiane e Melrose Place. L’esperienza di Birmingham è straordinaria ed estrema, ma tutti potranno riconoscervi, seppur alla lontana, qualcosa di sé o un episodio della propria vita che forse vorrebbero dimenticare. Il romanzo è corredato da divertenti e inquietanti interviste sul tema della coabitazione. Ne è stata tratta una pièce teatrale di grande successo e un film di Richard Lowenstein prodotto dalla Fandango che sarà nelle sale italiane il 9 novembre….

cineforum capolinea gen13 bis.jpg